Skip links

closetohome

Il progetto si chiama CLOSE TO HOME ed è una web series dedicata al nostro mare e agli straordinari animale che lo abitano.

Ogni puntata è strutturata come una risposta a una domanda; l’intento è quello di far prendere coscienza di quanto sia straordinaria la natura che abbiamo vicino “a casa”. Quando guardiamo il nostro paesaggio – quello in cui viviamo e in cui siamo nati- spesso non lo vediamo, non ci accorgiamo di quanto sia ricco e coinvolgente. Se solo guardassimo con stupore e curiosità al quotidiano, oltre che allo straordinario, forse potremmo vivere un’esistenza più armoniosa con il mondo che ci ospita.

 

 

 

Perchè in inglese il Capodoglio si chiama Sperm Whale?

La vita di questo gigante – che vive vicino alle nostre coste ma che ci appare così misterioso – è una storia tutta da raccontare, a partire dal nome. La cura del nostro ambiente passa dalla conoscenza.Ogni domanda attende una risposta. Solo così potremmo capire qualcosa in più del mondo che abitiamo e – perché no – su noi stessi.

__
una produzione ARTESCIENZA con la collaborazione di MENKAB – IL RESPIRO DEL MARE
con la collaborazione di KYMA sea conservation & research
scritto da Giulia Calogero, Biagio Violi, Samuele Wurtz
narrato da Carlo Deprati

Come si distingue un’orca dall’altra?

1 Dicembre 2019, un gruppo di Orche viene avvistato in Liguria.
E’ un incontro che significa molto e non solo per la comunità scientifica.
Qualunque sia il motivo – la ricerca di cibo, di un luogo più confortevole dove vivere o, più semplicemente, la curiosità – il viaggio di queste orche ci racconta qualcosa di noi, delle nostre vite e della naturale inclinazione verso l’esplorazione e la scoperta.

__
una produzione ARTESCIENZA con la collaborazione di MENKAB – IL RESPIRO DEL MARE
con la collaborazione di KYMA sea conservation & research
scritto da Giulia Calogero, Biagio Violi, Samuele Wurtz
narrato da Carlo Deprati

I cetacei vedono con le orecchie?

I mammiferi marini si sono evoluti in un ambiente dove generalmente si vedo poco. Qui, si sono adattati a sfruttare una risorsa preziosa: il suono.
Sotto il livello del mare c’è un mondo da scoprire, che comunica e si percepisce soprattutto attraverso i suoni. L’acqua non è affatto il mondo del silenzio e l’uomo sta imparando ad ascoltarlo e a capirlo. Ogni voce che arriva dal profondo è un richiamo verso la conoscenza ed è una risposta alla nostra inesauribile sete di domande.

__
una produzione ARTESCIENZA con la collaborazione di MENKAB – IL RESPIRO DEL MARE
con la collaborazione di KYMA sea conservation & research
scritto da Giulia Calogero, Biagio Violi, Samuele Wurtz
narrato da Carlo Deprati

Cosa hanno in comune una tartaruga Caretta caretta e Ulisse?

Il viaggio delle Caretta caretta ha qualcosa di straordinario: il ritorno.
Non è raro, infatti, che le femmine tornino alla spiaggia in cui sono nate per deporre le uova, aiutate in questo da una specie di bussola naturale. Le ragioni che le spingono a tornare sono molte e molte non sono del tutto comprensibili. Il nostro compito, come abitanti passeggeri di questo mondo, è fare in modo che quella spiaggia rimanga il luogo in cui, un giorno vicino o lontano, una tartaruga possa ritornare.

__
una produzione ARTESCIENZA con la collaborazione di MENKAB – IL RESPIRO DEL MARE
con la collaborazione di KYMA sea conservation & research
scritto da Giulia Calogero, Biagio Violi, Samuele Wurtz
narrato da Carlo Deprati

Cosa ci insegnano i cetacei?

Ci insegnano che dietro a quello che guardiamo c’è un mondo che aspetta solo di essere svelato. La meraviglia, alle volte, si trova nei paesaggi che viviamo tutti i giorni, anche quelli più vicini alle nostre case. Si tratta solo di vederla.

__
una produzione ARTESCIENZA con la collaborazione di MENKAB – IL RESPIRO DEL MARE
con la collaborazione di KYMA sea conservation & research
scritto da Giulia Calogero, Biagio Violi, Samuele Wurtz
narrato da Carlo Deprati