Balaenoptera physalus

Nome comune: Fin whale|Rorqual comun|Rorcual comun|Balenottera comune

Categoria: Cetacei
Tipologia: Tavola in bianco e nero: Schema del salto/breaching

Descrizione

Gli originali delle tavole a colori, che illustrano tutte le specie di Cetacei sono state realizzate su carta Fabriano FA4 – 24×33 cm da 200 grammi/m2.

Per le tavole in bianco e nero è stata utilizzata la tecnica a matita e china

L’intera serie, che riproduce le diverse specie di Cetacei , è stata realizzata per illustrare: l’Enciclopedia del mare in CD-ROM –Balene e delfini – Opera Multimedia Olivetti; A Caccia negli Oceani – Comportamento alimentare e strategie di caccia dei Cetacei, Edizioni Arnoldo Mondadori” Milano; Balene e DelfiniGuida alla biologia e al comportamento dei Cetacei, White Star Editore, Vercelli; Whales and Dolphins. Guide to the biology and biehaviour of Cetaceans, Swan Hill Press, Shrewsbury UK; Dauphins en libertè e Baleines en libertè, Nathan Edizioni, Parigi; Dauphins et baleines Encyclopédie de poche, Nathan Edizioni, Parigi; Das grosse buch der delphine, Delius Klasing Edition, Naglschmis, Stuttgart; Odontocetes, the toothed whales, CMS Techical series n.24, UNEP CMS/ ASCOBANS Secretariat, Bonn, Germany.

Le tavole sono state utilizzate per esposizioni e mostre. Tra queste l’esposizione Incroyable Cétacés al Muséum National d’Histoire Naturelle di Parigi; Acquario di Genova; Museo del Mare di Genova. In numerosi siti Web di Associazioni Ambientaliste e Accordi Internazionali per la Protezione dei Cetacei.

La riproduzione delle singole specie è stata realizzata sulla base di studi anatomici, di numerose immagini fotografiche, video e dove possibile anche di osservazione diretta degli animali nel loro ambiente naturale.

Scheda organismo

La Balenottera comune è la sola specie di Misticeto frequente nel Mediterraneo. Per dimensioni (fino a 22 m) e peso (massimo 70 tonnellate), è il secondo animale del Pianeta per grandezza, subito dopo la Balenottera azzurra (Balaenoptera musculus). Con una figura fine e slanciata, la balenottera comune può vivere fino a 90 anni. Oltre mille esemplari frequentano le acque del Santuario a profondità superiori a 1.000 m, soprattutto d’estate quando il krill è abbondante. Ogni anno si effettuano avvistamenti di nascite o di piccoli neonati (di circa 6 m e 2 tonnellate) in prossimità delle coste della Provenza o della Corsica.

Codice: TNBP0003

Richiedi questo contenuto

Contattaci

Non siamo disponibili al momento. Lasciateci un messaggio e vi risponderemo al più presto. Grazie.

Artescienza: Tavole naturalistiche realizzate sia a scopi scientifici